Cosa fare quando il bambino ha mal di denti

Per un genitore, è importante sapere cosa fare quando il bambino ha mal di denti. Il mal di denti è il risultato di una infiammazione della zona all’interno del dente che ha tessuti e nervi, chiamato la polpa. Di solito è causato da lesioni dentali o da carie. Può essere difficile da individuare la sua esatta posizione, ma è importante mantenere la calma quando si esamina la bocca del bambino per ridurre l’ansia. Se si hanno difficoltà a trovare l’area del problema, ecco alcuni passi da fare per determinare la causa e alleviare il dolore:

Identificare la causa del mal di denti

Il mal di denti puó essere associato dal bambino a un morso alla lingua o a dolori alle gengive causati da dai denti che stanno crescendo. Un’altra causa comune di mal di denti è il cibo incastrato tra due denti. In questo caso si consiglia di usare il filo interdentale prima di rimuovere eventuali particelle di cibo che possono causare il disagio. Se la causa del dolore è il cibo, è probabile che il bambino abbia una carie o un problema dentale più serio. Anche un uso eccessivo di chewing gum può portare al mal di denti.

Alleviare il dolore

Provate a dare al bambino un bicchiere di acqua calda, semplice o mescolato con un cucchiaino di sale, per aiutare a lenire le gengive gonfie o irritate. Non tutti i mal di denti possono essere alleviati con il calore quindi se questo non riduce il dolore, provate con acqua fredda o una borsa del ghiaccio al di fuori della guancia. Se il dolore persiste, si può somministrare una dose di antidolorifico, ma controllate prima le istruzioni per il dosaggio appropriato in base all’età, altezza e peso.

Rivolgersi al proprio dentistamal di denti

Queste sono solo soluzioni temporanee; quindi se il mal di denti del vostro bambino persiste per più di 12 ore, è meglio rivolgersi a un dentista per bambini e fissare un appuntamento. Per aiutare a prevenire il verificarsi di un mal di denti, vi consigliamo di monitorare la spazzolatura del vostro bambino e pianificare gli appuntamenti dentali in modo regolare per ridurre il rischio di ulteriori cavità.

La pulizia dentale

Sopra ogni altra cosa, la visita dal dentista è uno dei passi più significativi che si possono adottare per assicurare che il bambino raggiunga la salute orale ottimale. Anche la scelta del dentifricio è un fattore importante, le aziende produttrici commercializzano attivamente l’imballaggio, i sapori e le caratteristiche per incoraggiare genitori e figli a scegliere tale prodotto. Sebbene, tutti i marchi non sono uguali, molti portano i medesimi ingredienti per rimuovere macchie, eliminare la placca e rafforzare lo smalto dei denti. Le differenze principali tra marche è la consistenza della pasta, il gusto e il livello del contenuto di fluoro. La cosa più importante da considerare quando si sceglie il dentifricio del vostro bambino è l’età del bambino. Prima dei due anni, selezionate un dentifircio senza fluoro e utilizzare una spazzola morbida per pulire i denti due volte al giorno. Per l’età compresa tra i due e i quattro anni, è meglio selezionare un marchio ADA approvato contenente fluoro. Ecco alcuni esempi di dentifrici che consigliamo di utlizzare per i bambini:

  • Crest® Pro-Health Stages® Disney Princess dentifricio – Questo dentifricio fornisce una protezione efficace della cavità orale. La confezione include i personaggi Disney, che si rivolgono a bambini più piccoli.
  • Aquafresh® Fresh Fruttato – Il sapore delicato del dentifricio lo rende un ottimo dentifricio di transizione per i più piccoli. Pulisce delicatamente i denti nuovi e contiene fluoro per la protezione della cavità. Questo dentifricio è adatto a bambini di due anni e più; Si raccomanda l’uso sorvegliato.
  • Colgate dentifricio per bambini 2-in-1 – Questo dentifricio è approvato dalla ADA è più adatto per i bambini di età superiore ai cinque anni. Esso fornisce duplice vantaggio sia come dentifricio sia come un collutorio che protegge i denti dei tuoi figli contro la carie.

© 2017 A MarketPress.com Theme